Massa montanta alle mandorle, confettura di fichi e mandorle, mirto salentino.
Puoi acquistarla già pronta qui.

Ingredienti:

  • Gr. 200 burro
  • Gr. 120 olio extra vergine di oliva
  • Gr. 400 zucchero
  • Gr. 300 uova intere
  • Gr. 120 tuorlo
  • Gr. 350 farina biscotteria agugiaro&figna
  • Gr. 350 mandorle dolci grezze
  • Gr. 150 mandorle bianche pelate
  • Gr. 50 mandorle amare grezze
  • Gr. 20 lievito chimico
  • Gr. 50 liquore s. Marzano
  • Farcitura: confettura di fichi e mandorle
  • Decorazione: mandorle e zucchero a velo q.b.

Procedimento:

Macinare le mandorle grezze pelate e le mandorle amare nel cutter  e poi nella raffinatrice con i rulli non proprio stretti.
Setacciare la farina biscotteria agugiaro&figna con il lievito.
In una planetaria, munita di frusta larga, unire il burro con lo zucchero e montare per 9-10 minuti a media velocita’.
In un’altra planetaria sbattere le uova con i tuorli.

Miscelazione di tutta la massa:
Nella schiuma di burro montato versare un po’ alla volta  le uova montate alternandole con la polvere di mandorle, aggiungere poi  la farina setacciata con il lievito e il san marzano.
Rivestire una teglia da cottura con carta  da forno, posizionare un anello di alluminio del diametro cm. 16.
Con l’utilizzo di una sacca munita di bocchetta liscia, ricoprire il fondo dell’anello per  circa 1 cm. Di altezza.
Con un’altra sacca, stratificare una confettura di fichi per uno spessore di circa 6 mm. Su tutta la base, coprire con un altro strato di massa montata di 1 cm.
Cospargere  la parte superiore di mandorle, zucchero di canna e zucchero a velo.
Cuocere  a 170°c,  valvola aperta per 35 minuti.
Appena sfornata, inzuppare la torta leggermente con il san marzano.
Lasciare raffreddare e asciugare per 12 ore circa.

Altre informazioni:

La torta, in luogo fresco e in confezione integra, puo’ essere conservata sino a 60 giorni.

Vino abbinato: